Riflessione sul conflitto d’interessi e sulle leggi Ad-Personam

In questo post si parla di: , , , , , , , , , , ,

C’è conflitto e conflitto. E c’è legge ad-personam e legge ad-personam.

In Islanda, ad esempio, la premier Johanna Sigurdardottir ha legalizzato il matrimonio gay, così ha potuto sposare la compagna.

In Italia, anni fa, il premier Silvio Berlusconi ha:

  • legalizzato il falso in  bilancio (depenalizzandolo): di conseguenza nei processi “All Iberian 2” e “Sme-Ariosto2” Berlusconi viene assolto perché “il fatto non è più previsto dalla legge come reato
  • inserito la “Legge Cirami” che introduzione fra le cause di ricusazione e trasferimento del processo il “legittimo sospetto sull’imparzialità del giudice” (la norma è sistematicamente invocata dagli avvocati di Berlusconi e Previti nei processi che li vedono imputati)
  • fatto il Decreto-salva Rete 4 che introduzione di una norma ‘ad hoc’ per consentire a Rete 4 di continuare a trasmettere in analogico
  • fatto la “Legge Gasparri” che introduzione del SIC (“Sistema Integrato delle Comunicazioni”) che ha per effetto di estendere il numero di canali televisivi che un singolo soggetto può avere in concessione (la norma consente di evitare la riduzione del numero di concessioni del gruppo Mediaset)
  • e molti altri..

Il conflitto d’interessi e le leggi Ad-Personam non sono per forza negativi, dipende molto da chi pensa le leggi.

Lascia un commento

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

BecaBlog © 2013 All Rights Reserved

Designed by WPSHOWER

Powered by WordPress