Ora torniamo nella cruda realtà italiana

In questo post si parla di: , , , ,

Ieri, con la sconfitta di rigore della nostra nazionale contro una Spagna onestamente superiore, tutti gli italiani possono tornare a guardare (e scandalizzarsi) per le vicende nostrane, per la dura e cruda realtà di scarsa democrazia e scarso rispetto delle regole da parte dei nostri politici. La dittatura del neo premier Berlusconi è appena cominciata e dopo qualche provvedimento di facciata e populista, per aumentare i consensi nei ceti medio-bassi, ha ripreso quell’antipatica usanza di utilizzare i poteri di capo del governo per proteggersi dalle accuse delle magistrature (di sinistra).

Presto oltre 100.000 processi, compresi quelli per i pestaggi della scuola Diaz di Genova e le torture della caserma di Bolzaneto, verranno sospesi per permettere al vostro Premier di rimandare il processo in cui è imputato per la corruzione dell’avvocato Mills.

Ma perchè sospesi? Perchè facendo così il premier, insieme al suo pool di ministri, potranno attuare il famoso Lodo Maccanico (o Lodo Schifani), che renderebbe intoccabili le 5 più alte cariche dello stato. Questa contestata norma nel gennaio 2004 fu dichiarata incostituzionale dalla corte costituzionale, in quanto contrastante con gli articoli 3 (“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge..”) e 24 della costituzione.

In rete da qualche giorno gira questo appello (qua sotto il testo) da mandare al Presidente Napolitano, tramite la pagina dedicata, con la richiesta di fare qualcosa per l’importante processo riguardante i fatti di Genova.

“Gentile presidente, il parlamento sta per approvare una norma che bloccherebbe una serie di processi riguardanti fatti avvenuti prima del 30 giugno 2002. Fra questi vi sono i processi relativi ai fatti di Genova del luglio 2001, quando le garanzie costituzionali furono ripetutamente calpestate, come ormai accertato sul piano storico. La norma in questione bloccherebbe due procedimenti arrivati ormai alla vigilia della sentenza di primo grado. Nel primo, riguardante i maltrattamenti inflitti a decine di detenuti italiani e stranieri nella caserma di polizia di Bolzaneto, sono imputati 45 appartenenti alle forze dell’ordine: secondo il calendario fissato dal Tribunale di Genova, la sentenza è prevista entro la fine di luglio. Nel secondo processo sono imputati 29 funzionari e dirigenti di polizia per i pestaggi, le falsificazioni, gli arresti arbitrari di 93 persone (fra le quali 75 di nazionalità straniera) all’interno della scuola Diaz: la sentenza è attesa per il mese di novembre. Centinaia di vittime dirette dei soprusi e tutti i cittadini democratici – io fra questi – guardano al tribunale di Genova con una sincera aspirazione alla giustizia. Bloccando i processi alla vigilia della sentenza, la fiducia mia e di tutti i cittadini nella legalità costituzionale sarebbe irrimediabilmente compromessa. A Genova lo stato di diritto fu sospeso e furono compiuti abusi inconcepibili per un paese democratico: è inaccettabile – e pericoloso – che si impedisca alla giustizia di fare il suo corso. Per questo Le chiedo di intervenire, con tutti gli strumenti a sua disposizione, affinché nel nostro paese non si compia un simile arbitrio.
Cordialmente, un cittadino democratico, firma”

Anche se la speranza è l’ultima a morire, si deve prendere atto che, se non ricordo male, il Presidente Napolitano può rifiutare la propria firma per due volte (con nel mezzo la modifica e la riapprovazione della norma da parte delle due camere), dopodichè la firma è obbligatoria. É anche vero che nessuno ha mai presentato più di due volte la stessa norma dopo che questa è stata rifiutata, ma dal Dittatore in giacca e cravatta non so più cosa aspettarmi.. anche perchè ogni volta che penso che abbia toccato il fondo, il giorno dopo fa qualcosa di ancora più allucinante!!

L’ho fatto comunque, sperando.

5 total comments on this postSubmit yours
  1. Non so più che aspettarmi neanche io.. Mi vergogno di chi ci rappresenta.

  2. spero la blocchino…è palesemente incostituzionale…arrivare a fine legislatura sarà dura ma si sapeva dall’inizio…

  3. Se questo accade piangiamo noi stessi!!!!!!! La maggioranza degli italiani l’anno votato (non sono tra questi) e qundi se non usiamo male l’unica arma (democratica) che abbiamo noi cittadini, e cioè il voto, poi dobbiamo solamente piangere si noi stessi….vienimi a trovare nel mio blog dove tratto un problema che riguarda Vicenza ma anche l’Italia intera scoprirai che i cittadini se vogliono ribaltano il potere!!!!! Tiziano

  4. @ DU
    Sapessi io..

    @ MATTE
    Metà degli italiani lo sperano, l’altra metà non so se ci arrivano..

    @ TIZIANO
    Concordo. il popolo italiano è famoso (oltre che per la mafia, la pizza e la bellucci) anche per la memoria corta.. qualcuno si ricorda ad esempio che Silvio doveva salvare l’Alitalia..

  5. Da cittadini autenticamente democratici quali siamo é nostro dovere provarci, poi vada come vada, l’importante é tenere la schiena sempre ben dritta!

Lascia un commento

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

BecaBlog © 2013 All Rights Reserved

Designed by WPSHOWER

Powered by WordPress